Moto Gp, le novità della stagione 2017

calendario del Motomondiale 2017

Marc Marquez alla difesa del titolo

Il Mondiale 2017 della Moto Gp si aprirà con lo spagnolo Marc Marquez che tenterà di difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

A differenza delle edizioni precedente, la scorsa edizione è stata un monologo del motociclista catalano, che ha dominato dall’inizio alla fine senza lasciare agli avversari speranze di rimonta in nessuna circostanza.

Un’egemonia che i due avversari più temibili, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, sono decisi ad interrompere fin da subito. In molti fra tifosi e addetti ai lavori sono certi che Marc Marquez possa ripetersi e conquistare il secondo

Mondiale di Moto Gp consecutivo. La stagione 2017, comunque vada a finire, sarà senza dubbio entusiasmante e regalerà diverse emozioni ai fan di uno sport estremo, in alcuni casi pericoloso, ma che ha la capacità di far esaltare milioni di persone ad ogni singola curva.

Man mano che gli anni passano il livello diventa sempre più alto e la competizione si da ancor più dura e interessante.

Il calendario del Motomondiale 2017

La stagione del Mondiale di Moto Gp 2017 si aprirà lo stesso giorno della stagione di Formula 1, vale a dire domenica 26 marzo con il Gran Premio del Qatar, che sarà il primo dei 18 previsti. calendario del Motomondiale 2017

In seguito, dopo due settimane, i piloti si confronteranno sul circuito di Argentina, prima di volare negli Stati Uniti d’America per il circuito di Austin. A maggio si terranno due Gran Premi storici come quello di Spagna e quello di Francia, a giugno invece i piloti si confronteranno sui circuiti del Mugello in Italia, di Montmelò in Catalogna e di Assen nei Paesi Bassi.

La stagione di Moto Gp proseguirà sempre in Europa, dove verranno corsi i Gran Premi di Germania, Repubblica Ceca, Austria, Gran Bretagna, san Marino e della Riviera di Rimini, e di Aragona.

Nel mese di ottobre ci saranno i due Gran Premi asiatici di Giappone e Malesia e quello oceanico d’Australia, sullo splendido circuito di Philip Island. La stagione si chiuderà domenica 12 novembre con il Gran Premio della Comunità Valenciana.

I piloti in gara, ecco le squadre della stagione 2017

L’Aprilia Racing correrà con Sam Lowes e Aleix Espargarò, mentre il Ducati Team con Andrea Dovizioso e il pluri-campione Jorge Lorenzo. Danilo Petrucci e Scott Redding faranno parte della Octo Pramac Yakhnich, Hector Barbera e Loris Baz saranno i piloti dell’Avintia Racing. Il Pull & Bear Aspar Team si comporrà con Karel Abraham e Alvaro Bautista, l’Estrella Galicia con Jack Miller ed Esteve Rabat.

Il Repsol Honda Team correrà con Dani Pedrosa e Marc Marquez, il terribile duo spagnolo che diventa la squadra da battere in Moto Gp. Il Red Bull KTM Factory Racing sarò composto da Bradley Smith e Pol Espargarò, mentre Andrea Iannone e Alex Rins saranno nel Team Suzuki Ecstar.

A Compeltare le griglia ci sono le Yamaha: nella Movistar ci sarà Valentino Rossi assieme a Maverick Viñales, nella Monster correranno Johann Zarco e Jonas Folger.

Una commedia dai mille risvolti “Perfetti Sconosciuti”

La commedia rivelazione del 2016

Una commedia incalzante in cui dominano i segreti

Perfetti sconosciuti è una commedia del 2016 vincitrice del David di Donatello come miglior film.

Perfetti sconosciuti è disponibile in streaming e racconta le vicende di un gruppo di amici che durante una cena con le rispettive mogli e fidanzate decidono di fare un piccolo e “banale” gioco: condividere qualsiasi tipo di notifica che si riceve nel proprio cellulare.

Ben presto si scopriranno parecchi segreti davvero inaspettati che metteranno a dura prova le stabilità delle coppie.

Una trama banale ma molto interessante

Basta un semplice smartphone per destabilizzare una coppia?

E’ una serata particolare, per i protagonisti del film perfetti sconosciuti streaming, in cui un gruppo di amici decidono di riunirsi per cenare insieme e per osservare e vivere un’eclissi lunare.

La padrona di casa propone un gioco molto per capire se davvero entrambi i componenti della coppia sono sinceri nel dire tutto ai partner.

Il gioco è abbastanza semplice, tutti i cellulari in tavola, e qualsiasi tipo di notifica che siano messaggi o chiamate condivisa con tutti i partecipanti.

Inizialmente il film di Genovese rimane abbastanza tranquillo, poche chiamate e tutte di vita comune, che non tralasciano alcun dubbio sulla stabilità della coppia.
Davvero interessante notare durante la ricezione di messaggi e chiamate i volti dei protagonisti, che quasi sperano non sia quella persona “segreta” che potrebbe destare forti sospetti e ovviamente compromettere le varie relazioni.

Tutto cambia dopo aver assistito all’eclissi lunare, cominciano ad arrivare i primi messaggi che fanno sorgere sospetti nei relativi partner.

Curioso notare proprio gli atteggiamenti dei protagonisti, con Valerio Mastandrea che di fronte ad un equivoco da lui stesso creato vorrebbe svelare le carte in tavola, ma ciò non avviene forse per paura di essere lasciato, e allora guardando Giuseppe Battiston lo invita con un semplice sguardo a tenere il gioco e continuare a fingere.

Interpretazione fantastica anche quella di Edoardo Leo, che assiste al susseguirsi degli eventi e in alcune circostanze rimane molto sorpreso e quasi incredulo.
Marco Giallini ha un ruolo fondamentale nel suo matrimonio con Anna Foglietta, donna sempre al limite tra isterismo e rassegnazione, quello di mantenere i rapporti con la figlia 17 enne che ben presto si scopre non avere buoni rapporti proprio con la madre.

Dopo parecchie rivelazioni nessuna coppia è realmente sicura, anzi potremmo affermare siano quasi come Perfetti Sconosciuti.

Una commedia cattiva

Un film che svela la debolezza umana

Perfetti Sconosciuti possiamo definirla come una vera commedia cattiva in cui vengono messe in mostra tutte le debolezze umane quotidiane, tutti quei fantasmi nell’armadio saltano fuori e creano disagio sia verso il partner e sia verso le persone care.

Regna la paura di essere giudicati, come persone sbagliate ma ciononostante si vuole correre il rischio di farsi del male, di conoscere tutti i segreti che si celano nelle persone care, un prezzo questo da pagare anche a discapito delle proprie sicurezze.

Perfetti sconosciuti in streaming un film in cui in gioco c’è la propria vita sentimentale.

Quale diffusore scegliere per la tua festa privata

Stai organizzando una festa e hai bisogno di un impianto audio che riproduca la musica che desideri con la qualità migliore? Il consiglio più utile che possiamo darti è di non spendere cifre sproporzionate se non sei a conoscenza degli effetti che il tuo impianto può avere sull’ambiente in cui verrà montato. La pazienza che caratterizza un bravo ricercatore del suono perfetto dà sempre i migliori frutti, garantendoti la musica giusta riprodotta nel modo che più rispecchia l’ambiente in cui viene diffusa. In questa guida cercheremo di informarti sulle caratteristiche essenziali per scegliere il diffusore più adatto ai tuoi scopi.

Due casse. Punto.

Fin dagli anni 30, ci si è reso conto che la diffusione di un canale audio nello spazio acustico è meglio percepita dall’essere umano se diffusa da due sorgenti acustiche. Molto spesso, invece, tanti furbacchioni decidono di risparmiare soldi comprando una sola cassa per riprodurre musica che invece è stata pensata distribuendo il proprio contenuto in due canali distinti, con deludenti risultati che comportano evidenti cancellazioni di fase, ad esempio la voce si sente di meno rispetto al basso, e nei casi peggiori sfarfallamenti e sporcature nel suono che ci fanno pensare di aver fatto un acquisto sbagliato.
Se però vuoi godere di tutti i vantaggi della stereofonia senza doverti preoccupare di montare un impianto stereo, e quindi due casse con due cavi e quindi un mixer annesso, l’acquisto giusto da fare è quello di un diffusori a 2 vie, per riprodurre in simultanea il canale destro e sinistro da un solo dispositivo, risparmiando spazio ed eventualmente anche soldi.

Potenza e qualità : due fattori di fondamentale importanza

Controlla il wattaggio dell’impianto o del diffusore a due vie che stai per comprare. In genere per stanze superiori ai dieci metri quadrati si opta per un wattaggio superiore ai 100W complessivi, fino a raggiungere un massimo di 300-400W. Per gli ambienti esterni il discorso è relativo allo spazio occupato, ma i parametri restano gli stessi. Per quanto riguarda la qualità della musica che stai passando controlla il range di emissione in termini di frequenza : un buon impianto, in genere, copre tutto lo spettro acustico che l’essere umano è in grado di percepire (18Hz-22KHz). Per una maggiore definizione dei bassi è auspicabile aggiungere un sub-woofer di altrettanta (se non superiore) potenza che ci assicurerà che i nostri invitati ballino finché c’è musica.

Studia l’ambiente in cui ti trovi.

Una stanza completamente vuota con le pareti lisce può dare molto, ma molto fastidio, poiché il suono subisce inevitabilmente una riflessione eccessiva causando riverberazioni indesiderate ed altri spiacevoli effetti. Se non puoi intervenire sull’acustica del posto, comincia a farti un’idea dei punti in cui il suono è più omogeneo, tenendo conto anche del fatto che quando arriveranno gli invitati essi stessi rappresenteranno un coefficiente di assorbimento del suono, rendendo meno evidenti i ritardi causati dalla riflessione del suono sulle pareti.

Conclusioni

La musica per una festa, in genere, è per antonomasia rumorosa e carica di bassi, ma è importante non superare un certo numero di dB, sia per i dei vicini che per la salute delle vostre stesse orecchie! Potete scaricare una qualsiasi applicazione per smartphone in grado di misurare i decibel prodotti in un ambiente per rendervi conto della rumorosità del vostro impianto e compararlo con una scheda dei decibel in scala da 0 a 200.

La nuova moda dei tatuaggi con i gatti

Tatuaggi di animali

Il tatuaggio del proprio gatto rappresenta quel tipo di moda veramente molto diffusa, la quale permette ad una persona di poter portare, sempre con se, il proprio gatto.

Perché tale tipologia di tatuaggio

Questo particolare tatuaggio risulta essere in grado di offrire, ad una persona, quel livello di soddisfazione che risulta essere in grado di garantire un livello estetico piacevole e assolutamente imperdibile per moltissime persone.

Bisogna aggiungere ovviamente che, procedendo in questo modo, risulta essere impossibile non notare il suddetto tipo di disegno che viene effettuato sul proprio corpo, il quale risulterà essere un elemento sempre presente in grado di garantire, ad una persona, un livello di soddisfazione incredibile.

Tanti tatuaggi del gatto

Il tatuaggio del gatto ovviamente non riguarda solo il disegno stesso dell’animale, il quale potrebbe essere di dimensioni più o meno elevate ed ovviamente riguardanti il proprio gatto.

Ma si deve mettere in risalto come, con questo tipo di moda, permetta e metta in mostra l’affetto che si prova per il proprio amico a quattro zampe.

Da aggiungere pure il fatto che, oltre al volto del gatto, sarà possibile farsi disegnare, sulla propria pelle, anche altri elementi come ad esempio le zampette oppure tanti altri che richiamano appunto il gatto, cosa che non bisogna sottovalutare.

La moda del tatuaggio del gatto è veramente incredibile e vede coinvolte un grandissimo numero di persone. Ovviamente per ottenere un bel effetto è importante portare con se delle fotografie di tatuaggi di gatti per far capire al tatuatore l’effetto che si vuole ottenere.

Chi si fa questo tatuaggio

Gli amanti degli animali prediligono tale tipologia di tatuaggio, cosa che non bisogna sottovalutare.

Bisogna mettere in risalto che, chi ama gli animali, decide di farsi disegnare tale tipologia di elemento, il quale viene generalmente effettuato sul braccio oppure su un fianco.

Le ragazze sono quelle che apprezzano maggiormente tale tipologia di disegno che le accompagnerà, per un lasso di tempo elevato, nella loro vita.

Il suo nome come tatoo

Da mettere in risalto come, tale tipologia di disegno, potrà essere accompagnato anche dal nome del gatto, dalla sua data di nascita oppure altri elementi che, ovviamente, riguardano i gatti stessi, senza alcun errore.

Trucchi di Halloween: i più originali di sempre

Scegli come truccarti la notte di Halloween per spaventare i tuoi amici

I trucchi di Halloween risultano essere piacevoli come non mai: vediamo quali sono quelli maggiormente originali da utilizzare per la festa.

 

La tipica zucca sul viso

 

Pensare in maniera originale è semplice, soprattutto se si trova il consiglio che riesce a stimolare tantissimo la fantasia.

Un trucco originale è quello che consiste nel dipingersi il volto di arancione, assomigliando quindi ad una zucca.

Occhi e bocca dovranno essere pitturati di nero, possibilmente dando loro la forma triangolare, mentre le orecchie potranno essere colorate di verde.

Una pittura facciale che lascerà sicuramente a bocca aperta le altre persone e che renderà la festa maggiormente spaventosa e piacevole da vivere.

 

Il famoso blu di Avatar

 

Altro consiglio originale consiste semplicemente nel cercare di utilizzare la fantasia delle pellicole, ovvero di prendere spunto da uno dei tantissimi film che sono stati trasmessi al cinema.

Un consiglio assai piacevole da sfruttare è quello che consiste nel pitturarsi il visto come se si fosse uno dei personaggi di Avatar, cosa che non bisogna sottovalutare e che permette, ad una persona, di avere quel tocco di originalità per il giorno di Halloween.

Trucco blu e qualche puntino nero, con contorno degli occhi gialli.

Ecco come procedere per essere il protagonista del film successo degli scorsi anni.

 

Il sorriso malefico di Joker

 

Altro trucco abbastanza originale è quello che consiste nello sfruttare una delle tante pitture facciali utilizzare dal Joker di Batman.

Questo personaggio lascia libera scelta alle persone, visto che alla base ci sarà solo la colorazione bianca: utilizzare il rosso ed il verde, per dare un tocco di paura al proprio trucco risulta essere piacevole come non mai e sarà possibile poter creare dei Joker sempre e comunque differenti, cosa assolutamente da non sottovalutare.

 

Il trucco misto piacevole da vedere

 

Infine, una persona potrà anche optare per truccarsi il volto con delle colorazioni che risultano essere uniche e piacevoli da vedere, grazie alle quali si avrà la sicurezza del fatto che, avere un trucco particolare, non sarà di certo una mancanza.

Procedendo in questo modo, il viso truccato potrà essere veramente spaventoso e terrorizzare le altre persone presenti alla festa.

Offerte speciali sulle piscine fuori terra, qual’è il miglior periodo di acquisto?

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione il desiderio di fare un tuffo in piscina è un sentimento molto comune. Ma chi non desidera andare nelle piscine comunali, o comunque pubbliche, può iniziare a pensare di averne una propria da utilizzare nella comodità e nell’intimità del proprio giardino. Una volta avere una piscina in casa era “roba da ricchi”, oggi per fortuna non è più così, grazie alle nuove tecnologie che hanno permesso di realizzare differenti tipologie di piscine, praticamente per tutte le tasche. Le piscine più convenienti attualmente sono quelle fuori terra che permettono di avere un ottimo risultato, anche estetico, ma con minimo ingombro e zero spese per i lavori di installazione, che possono essere fatti senza ausilio di personale qualificato e senza necessità di richiedere il permesso agli uffici tecnici dei comuni di competenza.

Quando conviene acquistare una piscina?

In generale, se si acquista nel momento giusto, si può arrivare a risparmiare anche parecchio sul budget di spesa. Ma quando è il momento giusto per fare l’acquisto? Si può trovare piscina fuori terra offerte speciali nel corso dell’anno oppure si può effettuare l’acquisto indipendentemente dal periodo? Iniziamo a fare un po’ di chiarezza. Solitamente si sente dire in giro che il periodo migliore per acquistare una piscina è l’autunno. Questo però è particolarmente vero per quanto riguarda soprattutto le piscine interrate. Il motivo è molto semplice: le aziende in autunno hanno appena concluso una stagione estiva intensa, per cui tendono ad abbassare i prezzi. Inoltre iniziando i lavori in questa stagione si è sicuri di avere la piscina pronta per la primavera estate.

Per le piscine fuori terra il discorso è leggermente diverso, in quanto non c’è bisogno di preoccuparsi dei tempi necessari per l’installazione, dato che a seconda del modello della piscina fuori terra saranno sufficienti da un minimo di qualche ora a un massimo di qualche giorno.

Piscina fuori terra offerte speciali

Anche per le piscine fuori terra però, il periodo più conveniente per pensare all’acquisto è quello che coincide con la fine della stagione estiva. In questo caso però la motivazione è leggermente diversa. Infatti, agli inizi di settembre, ma anche fino a ottobre, i rivenditori cercano di eliminare i modelli più vecchi dal magazzino, per far spazio ai nuovi ordini che serviranno per la stagione prossima. Così è facile trovare diverse offerte interessanti e sui modelli più vecchi (ma parliamo solo di una questione di mode, non vecchi in quanto usurati) sconti anche fino al 30%. In realtà però durante tutto l’anno, eccezion fatta per la stagione estiva che rimane sempre e comunque il momento peggiore per l’acquisto, almeno fino a tutto il mese di agosto, per le piscine fuori terra è possibile trovare diverse occasioni anche per tutta la stagione invernale.

Può capitare anche di vedere offerte speciali di un certo interesse nei mesi che precedono l’estate, per cui anche a marzo è possibile che qualche rivenditore faccia promozioni e sconti. Alcuni, per esempio, propongono offerte sulla piscina fuori terra con limite di tempo, con sconti anche importanti se si acquista entro l’inizio della stagione estiva, quindi anche nei primi giorni di giugno è possibile trovare prezzi interessanti.

Fare ricerche e chiedere preventivi

Il consiglio, se si ha intenzione di acquistare una piscina fuori terra, è quello di fare diverse ricerche durante il corso dell’anno, ma non limitarsi solo a queste, bisogna contattare i rivenditori e richiedere dei preventivi, spesso capita che i rivenditori non promuovano i loro prodotti sul web, quindi sta a noi andare a scovare le offerte migliori.

piscina-fuori-terra-offerte-speciali-02

Specializzati in servizi da hotel per animali: con la Lead Generation puoi creare tanti nuovi clienti

Il campo della ricettività oggi è molto concorrenziale. Purtroppo la recente crisi non ha dato una mano al settore dove la flessione si è fatta sentire, sebbene rispetto ad altri comparti in modo molto meno pesante, ma che tuttavia ha segnato in modo anche irreversibile molte aziende. Oggi per fortuna il turismo sembra essere diventato una nuova forza che traina anche il resto dell’economia italiana, soprattutto in quelle regioni che hanno diverse attrattive. Eppure, nonostante ciò, c’è ancora chi non riesce ad emergere o a restare a galla. Il problema è che, come si diceva, il settore è diventato fortemente competitivo e quindi per sbaragliare la concorrenza bisogna avere quella marcia in più.

Diversificare l’offerta

Inutile competere sullo stesso campo con chi ha più armi di noi, se abbiamo un hotel, anche di un certo livello, in un contesto molto affollato, come per fare un esempio l’isola di Ischia, per ritagliarci il nostro spazio dobbiamo necessariamente diversificare l’offerta rispetto a quella dei nostri concorrenti. Per diversificare bisogna fare un’attenta analisi della nostra struttura e della nostra ricettività e puntare tutto sui suoi punti di forza. Se il nostro hotel è in Sardegna, si dovrà variare l’offerta unendo, magari, alla classica vacanza al mare anche delle escursioni a prezzi vantaggiosi nell’entroterra. Se è a Ischia, presumibilmente si troverà a competere sul campo delle offerte termali e la nostra potrebbe non essere la migliore. E allora? Per esempio possiamo puntare sul pet friendly, quindi accogliendo gli animali.

grafico_pet

Di solito si tende a non accettare gli animali se non di piccola taglia e per un numero di camere limitato. Dovremmo studiare bene l’offerta presente nel nostro territorio e in base a quella costruire un’offerta migliore e un’ottima strategia di mercato. Se il nostro hotel è sul web un grande passo è già stato fatto. Ora serve avere nuovi clienti e fare in modo che se ne creino sempre di nuovi in modo da mandare avanti il nostro business e incrementare il fatturato. 

Promuovi l’hotel con la Lead Generation

Un’attività molto efficace per promuovere il tuo hotel è la lead generation. Se per esempio hai deciso di puntare sul pet friendly, puoi creare degli annunci, se hai particolare premura di avere clienti ti conviene investire un budget anche minimo in quelli a pagamento sui social, e promuovere la tua offerta. Una volta che gli utenti interessati al tuo servizio cliccheranno, si troveranno su una landing page dove scopriranno i dettagli dei tuoi servizi e lasceranno il loro contatto. Una volta che avrai una buona lista non ti resterà che nutrire i tuoi contatti utili fino a indurli all’azione, in questo caso a prenotare un soggiorno nel tuo hotel.

Punta molto sui servizi connessi all’ospitalità per gli animali, come un servizio di dog sitter, una spiaggia attrezzata per i cani o un’area training, o un veterinario convenzionato. Insomma, questo settore è molto vasto e puoi trovare sicuramente la proposta che fa la differenza e sbaragliare i tuoi concorrenti.

Farmaci Veterinari: quali sono e dove trovarli?

I prodotti veterinari per animali domestici sono molto vari e spaziano dagli antiparassitari, ai mangimi, agli integratori e ad eventuali accessori. Per quanto riguarda la prima categoria esistono in commercio prodotti specifici per la dermatosi, a base di ceramidi e acidi grassi che consentono di ripristinare la funzione di protezione dell’epidermide in animali domestici che soffrono di patologie dermatologiche o allergiche. Tra gli antiparassitari si può scegliere la versione monodose, da applicare sul collo dell’animale per proteggerlo da pulci e zecche.
Oltre alle diverse tipologie di mangimi per cani e gatti, solitamente sotto forma di crocchette di vario gusto, carne e verdure, carne e riso, riso pesce e verdure, anche di tipo biologico, in commercio si possono trovare, da utilizzare in supporto a terapie mediche, anche ottimi farmaci veterinari utili per l’alimentazione degli animali domestici, che può essere integrata con integratori che aiutano a rigenerare la cartilagine, favorendo la condrogenesi. In caso di problemi di diarrea in cani e gatti è possibile ricorrere a mangimi complementari volti a compattare le feci dell’animale, ristabilendo il corretto funzionamento della flora batterica intestinale. Tra gli altri integratori è possibile trovare anche prodotti che prevengono l’osteoartrosi o altri che ripristinano i corretti livelli di vitamina K, nel caso di alterazioni nella coagulazione del sangue. Molto apprezzati da cani e gatti anche gli specifici biscotti ricchi di vitamine, da dare lontano dai pasti principali.
La quantità di accessori per i nostri animali domestici è davvero enorme. Dai collari con medaglietta o campanellino, anche con funzione antiparassitaria, agli snack a forma di osso o di mini prosciutto, utili soprattutto per le arcate dentarie degli animali, il collare medico in plastica, che serve ad impedire che l’animale vada a mordere o leccare una ferita, come ad esempio nei giorni successivi alla castrazione, in quanto possono rischiare di togliersi i punti e farsi molto male. Stesso discorso vale per la moltitudine di prodotti necessari all’igiene quotidiana, come le salviette umidificate profumate, e settimanale con gli shampoo e i bagnoschiuma studiati e realizzati appositamente per la pulizia dei nostri piccoli amici.

Alitosi del Cane, cos’è e come curarla

Come sconfiggere l'alitosi del cane

E’ sempre più frequente al giorno d’oggi trovare famiglie che decidono di accudire in casa un animale domestico; che si tratti di cani, gatti, pesciolini o altri, la scelta di ospitare un animale e quindi una forma di vita esattamente al pari di una persona, deve essere fatta con consapevolezza e serietà.

A differenza dell’uomo, l’animale domestico non è in grado di manifestare stati di malessere attraverso la parola.
Spesso quindi, il suo organismo si trova a mandare dei segnali verso l’esterno, come dei campanelli d’allarme che devono essere colti dal padrone così da poter essere compresi e curati.

Per il migliore amico dell’uomo, il cane, spesso il problema dell’alitosi non va sottovalutato. Esistono oggi tantissimi prodotti che mirano a sconfiggere questa problematica: prodotti per l’igiene orale, barrette e stick aromatici, ma si trovano anche facilmente dei rimedi semplici da fare in casa. 


Una tra le cause principali di questo problema risiede nei batteri che si annidano e proliferano sulla lingua, tra i denti e sulle gengive.
Questi batteri che sono presenti normalmente nella bocca dei nostri animali vanno a reagire con le parti più proteiche del cibo rilasciando così nel cavo orale dei composti a base di zolfo.

Sono proprio questi composti a base di zolfo i colpevoli dello sgradevole odore riscontrabile a volte nei nostri amici a 4 zampe. E’ inoltre importante ricordare che una cattiva igiene orale potrebbe portare ad uno stato di infiammazione cronica delle gengive (gengivite) e dei tessuti che sostengono i denti (parodontite).

Una scarsa igiene nella bocca del nostro animale domestico potrebbe inoltre causare problemi molto più gravi e seri, ovviamente di più lunga risoluzione. Infatti, i batteri che costituiscono la placca dentale si possono diffondere in organi vitali attraverso il sangue causando così malattie e problematiche più serie.


Viste queste conseguenze risulta chiaro che è sicuramente molto importante preoccuparsi per tempo ed interessarsi alla prevenzione così da evitare che i batteri proliferino.
Infatti, un problema che all’inizio potrebbe dimostrarsi di facile risoluzione come quello dell’alitosi canina, se trascurato, potrebbe avere serie ripercussioni sul nostro cane, in rari casi compromettendo anche la sua corretta alimentazione.

Alla luce di quanto detto è molto importante non affrontare il problema tentando di risolverlo superficialmente; è importante considerare l’alito cattivo del nostro animale come un campanello d’allarme ed un’opportunità per poter tutelare la salute del nostro cane.

Accorgimenti per eliminare l'Alitosi Canina

Ecco alcuni consigli che ci suggeriscono i veterinari

 

  1.  Abituare sin da piccoli i nostri a cani a farsi mettere le mani nella bocca. Così facendo potremo abituarlo ed agevolarci notevolmente il compito durante l’intera vita del nostro compagno;
  2. Tenere la bocca pulita al nostro cane servendoci di quei materiali che il nostro animale ci permette di utilizzare senza stressarlo troppo;
  3. Se il vostro cane accetta mal volentieri lo spazzolamento dei denti esistono altri mezzi alternativi allo stesso modo efficaci, come: l’uso di cibo secco, l’uso di un giochino che stimoli la corretta masticazione e funga da filo interdentale, l’utilizzo di integratori alimentari che oltre ad essere efficaci contro l’alitosi vadano ad agire sulla placca e il tartaro.

Esistono ugualmente dei rimedi che possono essere realizzati facilmente in ogni abitazione. Uno di questi consiste nell’aggiungere una quantità di prezzemolo precedentemente sminuzzato insieme a delle carote anch’esse tritate finemente all’interno del normale cibo che viene quotidianamente servito ai nostri amici. 

E’ interessante sapere che alcuni esperti hanno portato avanti un esperimento in proposito; tale studio sostiene che aggiungere costantemente alla dieta del nostro amico un’alga bruna dell’Oceano Atlantico può limitare notevolmente l’adesione della placca batterica ai denti diminuendo così i componenti solforosi che causano l’
alitosi del cane.

Non dimentichiamo mai che la salute dei nostri animali deve essere monitorata costantemente sin dall’età più tenera così da poter essere immediatamente informati relativamente a sintomi o problematiche e poterli curare sin da subito. E’ inoltre fondamentale agire con opere di prevenzione ed essere estremamente attenti nel momento dell’acquisto di prodotti o simil-medicinali per i nostri amici.