La nuova moda dei tatuaggi con i gatti

Tatuaggi di animali

Il tatuaggio del proprio gatto rappresenta quel tipo di moda veramente molto diffusa, la quale permette ad una persona di poter portare, sempre con se, il proprio gatto.

Perché tale tipologia di tatuaggio

Questo particolare tatuaggio risulta essere in grado di offrire, ad una persona, quel livello di soddisfazione che risulta essere in grado di garantire un livello estetico piacevole e assolutamente imperdibile per moltissime persone.

Bisogna aggiungere ovviamente che, procedendo in questo modo, risulta essere impossibile non notare il suddetto tipo di disegno che viene effettuato sul proprio corpo, il quale risulterà essere un elemento sempre presente in grado di garantire, ad una persona, un livello di soddisfazione incredibile.

Tanti tatuaggi del gatto

Il tatuaggio del gatto ovviamente non riguarda solo il disegno stesso dell’animale, il quale potrebbe essere di dimensioni più o meno elevate ed ovviamente riguardanti il proprio gatto.

Ma si deve mettere in risalto come, con questo tipo di moda, permetta e metta in mostra l’affetto che si prova per il proprio amico a quattro zampe.

Da aggiungere pure il fatto che, oltre al volto del gatto, sarà possibile farsi disegnare, sulla propria pelle, anche altri elementi come ad esempio le zampette oppure tanti altri che richiamano appunto il gatto, cosa che non bisogna sottovalutare.

La moda del tatuaggio del gatto è veramente incredibile e vede coinvolte un grandissimo numero di persone. Ovviamente per ottenere un bel effetto è importante portare con se delle fotografie di tatuaggi di gatti per far capire al tatuatore l’effetto che si vuole ottenere.

Chi si fa questo tatuaggio

Gli amanti degli animali prediligono tale tipologia di tatuaggio, cosa che non bisogna sottovalutare.

Bisogna mettere in risalto che, chi ama gli animali, decide di farsi disegnare tale tipologia di elemento, il quale viene generalmente effettuato sul braccio oppure su un fianco.

Le ragazze sono quelle che apprezzano maggiormente tale tipologia di disegno che le accompagnerà, per un lasso di tempo elevato, nella loro vita.

Il suo nome come tatoo

Da mettere in risalto come, tale tipologia di disegno, potrà essere accompagnato anche dal nome del gatto, dalla sua data di nascita oppure altri elementi che, ovviamente, riguardano i gatti stessi, senza alcun errore.

Trucchi di Halloween: i più originali di sempre

Scegli come truccarti la notte di Halloween per spaventare i tuoi amici

I trucchi di Halloween risultano essere piacevoli come non mai: vediamo quali sono quelli maggiormente originali da utilizzare per la festa.

 

La tipica zucca sul viso

 

Pensare in maniera originale è semplice, soprattutto se si trova il consiglio che riesce a stimolare tantissimo la fantasia.

Un trucco originale è quello che consiste nel dipingersi il volto di arancione, assomigliando quindi ad una zucca.

Occhi e bocca dovranno essere pitturati di nero, possibilmente dando loro la forma triangolare, mentre le orecchie potranno essere colorate di verde.

Una pittura facciale che lascerà sicuramente a bocca aperta le altre persone e che renderà la festa maggiormente spaventosa e piacevole da vivere.

 

Il famoso blu di Avatar

 

Altro consiglio originale consiste semplicemente nel cercare di utilizzare la fantasia delle pellicole, ovvero di prendere spunto da uno dei tantissimi film che sono stati trasmessi al cinema.

Un consiglio assai piacevole da sfruttare è quello che consiste nel pitturarsi il visto come se si fosse uno dei personaggi di Avatar, cosa che non bisogna sottovalutare e che permette, ad una persona, di avere quel tocco di originalità per il giorno di Halloween.

Trucco blu e qualche puntino nero, con contorno degli occhi gialli.

Ecco come procedere per essere il protagonista del film successo degli scorsi anni.

 

Il sorriso malefico di Joker

 

Altro trucco abbastanza originale è quello che consiste nello sfruttare una delle tante pitture facciali utilizzare dal Joker di Batman.

Questo personaggio lascia libera scelta alle persone, visto che alla base ci sarà solo la colorazione bianca: utilizzare il rosso ed il verde, per dare un tocco di paura al proprio trucco risulta essere piacevole come non mai e sarà possibile poter creare dei Joker sempre e comunque differenti, cosa assolutamente da non sottovalutare.

 

Il trucco misto piacevole da vedere

 

Infine, una persona potrà anche optare per truccarsi il volto con delle colorazioni che risultano essere uniche e piacevoli da vedere, grazie alle quali si avrà la sicurezza del fatto che, avere un trucco particolare, non sarà di certo una mancanza.

Procedendo in questo modo, il viso truccato potrà essere veramente spaventoso e terrorizzare le altre persone presenti alla festa.

Offerte speciali sulle piscine fuori terra, qual’è il miglior periodo di acquisto?

piscina-fuori-terra-offerte-speciali-01

Con l’arrivo del caldo e della bella stagione il desiderio di fare un tuffo in piscina è un sentimento molto comune. Ma chi non desidera andare nelle piscine comunali, o comunque pubbliche, può iniziare a pensare di averne una propria da utilizzare nella comodità e nell’intimità del proprio giardino. Una volta avere una piscina in casa era “roba da ricchi”, oggi per fortuna non è più così, grazie alle nuove tecnologie che hanno permesso di realizzare differenti tipologie di piscine, praticamente per tutte le tasche. Le piscine più convenienti attualmente sono quelle fuori terra che permettono di avere un ottimo risultato, anche estetico, ma con minimo ingombro e zero spese per i lavori di installazione, che possono essere fatti senza ausilio di personale qualificato e senza necessità di richiedere il permesso agli uffici tecnici dei comuni di competenza.

Quando conviene acquistare una piscina?

In generale, se si acquista nel momento giusto, si può arrivare a risparmiare anche parecchio sul budget di spesa. Ma quando è il momento giusto per fare l’acquisto? Si può trovare piscina fuori terra offerte speciali nel corso dell’anno oppure si può effettuare l’acquisto indipendentemente dal periodo? Iniziamo a fare un po’ di chiarezza. Solitamente si sente dire in giro che il periodo migliore per acquistare una piscina è l’autunno. Questo però è particolarmente vero per quanto riguarda soprattutto le piscine interrate. Il motivo è molto semplice: le aziende in autunno hanno appena concluso una stagione estiva intensa, per cui tendono ad abbassare i prezzi. Inoltre iniziando i lavori in questa stagione si è sicuri di avere la piscina pronta per la primavera estate.

Per le piscine fuori terra il discorso è leggermente diverso, in quanto non c’è bisogno di preoccuparsi dei tempi necessari per l’installazione, dato che a seconda del modello della piscina fuori terra saranno sufficienti da un minimo di qualche ora a un massimo di qualche giorno.

Piscina fuori terra offerte speciali

Anche per le piscine fuori terra però, il periodo più conveniente per pensare all’acquisto è quello che coincide con la fine della stagione estiva. In questo caso però la motivazione è leggermente diversa. Infatti, agli inizi di settembre, ma anche fino a ottobre, i rivenditori cercano di eliminare i modelli più vecchi dal magazzino, per far spazio ai nuovi ordini che serviranno per la stagione prossima. Così è facile trovare diverse offerte interessanti e sui modelli più vecchi (ma parliamo solo di una questione di mode, non vecchi in quanto usurati) sconti anche fino al 30%. In realtà però durante tutto l’anno, eccezion fatta per la stagione estiva che rimane sempre e comunque il momento peggiore per l’acquisto, almeno fino a tutto il mese di agosto, per le piscine fuori terra è possibile trovare diverse occasioni anche per tutta la stagione invernale.

Può capitare anche di vedere offerte speciali di un certo interesse nei mesi che precedono l’estate, per cui anche a marzo è possibile che qualche rivenditore faccia promozioni e sconti. Alcuni, per esempio, propongono offerte sulla piscina fuori terra con limite di tempo, con sconti anche importanti se si acquista entro l’inizio della stagione estiva, quindi anche nei primi giorni di giugno è possibile trovare prezzi interessanti.

Fare ricerche e chiedere preventivi

Il consiglio, se si ha intenzione di acquistare una piscina fuori terra, è quello di fare diverse ricerche durante il corso dell’anno, ma non limitarsi solo a queste, bisogna contattare i rivenditori e richiedere dei preventivi, spesso capita che i rivenditori non promuovano i loro prodotti sul web, quindi sta a noi andare a scovare le offerte migliori.

piscina-fuori-terra-offerte-speciali-02

Specializzati in servizi da hotel per animali: con la Lead Generation puoi creare tanti nuovi clienti

lead-generation-01

Il campo della ricettività oggi è molto concorrenziale. Purtroppo la recente crisi non ha dato una mano al settore dove la flessione si è fatta sentire, sebbene rispetto ad altri comparti in modo molto meno pesante, ma che tuttavia ha segnato in modo anche irreversibile molte aziende. Oggi per fortuna il turismo sembra essere diventato una nuova forza che traina anche il resto dell’economia italiana, soprattutto in quelle regioni che hanno diverse attrattive. Eppure, nonostante ciò, c’è ancora chi non riesce ad emergere o a restare a galla. Il problema è che, come si diceva, il settore è diventato fortemente competitivo e quindi per sbaragliare la concorrenza bisogna avere quella marcia in più.

Diversificare l’offerta

Inutile competere sullo stesso campo con chi ha più armi di noi, se abbiamo un hotel, anche di un certo livello, in un contesto molto affollato, come per fare un esempio l’isola di Ischia, per ritagliarci il nostro spazio dobbiamo necessariamente diversificare l’offerta rispetto a quella dei nostri concorrenti. Per diversificare bisogna fare un’attenta analisi della nostra struttura e della nostra ricettività e puntare tutto sui suoi punti di forza. Se il nostro hotel è in Sardegna, si dovrà variare l’offerta unendo, magari, alla classica vacanza al mare anche delle escursioni a prezzi vantaggiosi nell’entroterra. Se è a Ischia, presumibilmente si troverà a competere sul campo delle offerte termali e la nostra potrebbe non essere la migliore. E allora? Per esempio possiamo puntare sul pet friendly, quindi accogliendo gli animali.

grafico_pet

Di solito si tende a non accettare gli animali se non di piccola taglia e per un numero di camere limitato. Dovremmo studiare bene l’offerta presente nel nostro territorio e in base a quella costruire un’offerta migliore e un’ottima strategia di mercato. Se il nostro hotel è sul web un grande passo è già stato fatto. Ora serve avere nuovi clienti e fare in modo che se ne creino sempre di nuovi in modo da mandare avanti il nostro business e incrementare il fatturato. 

Promuovi l’hotel con la Lead Generation

Un’attività molto efficace per promuovere il tuo hotel è la lead generation. Se per esempio hai deciso di puntare sul pet friendly, puoi creare degli annunci, se hai particolare premura di avere clienti ti conviene investire un budget anche minimo in quelli a pagamento sui social, e promuovere la tua offerta. Una volta che gli utenti interessati al tuo servizio cliccheranno, si troveranno su una landing page dove scopriranno i dettagli dei tuoi servizi e lasceranno il loro contatto. Una volta che avrai una buona lista non ti resterà che nutrire i tuoi contatti utili fino a indurli all’azione, in questo caso a prenotare un soggiorno nel tuo hotel.

Punta molto sui servizi connessi all’ospitalità per gli animali, come un servizio di dog sitter, una spiaggia attrezzata per i cani o un’area training, o un veterinario convenzionato. Insomma, questo settore è molto vasto e puoi trovare sicuramente la proposta che fa la differenza e sbaragliare i tuoi concorrenti.

Farmaci Veterinari: quali sono e dove trovarli?

farmaci-veterinari-online

I prodotti veterinari per animali domestici sono molto vari e spaziano dagli antiparassitari, ai mangimi, agli integratori e ad eventuali accessori. Per quanto riguarda la prima categoria esistono in commercio prodotti specifici per la dermatosi, a base di ceramidi e acidi grassi che consentono di ripristinare la funzione di protezione dell’epidermide in animali domestici che soffrono di patologie dermatologiche o allergiche. Tra gli antiparassitari si può scegliere la versione monodose, da applicare sul collo dell’animale per proteggerlo da pulci e zecche.
Oltre alle diverse tipologie di mangimi per cani e gatti, solitamente sotto forma di crocchette di vario gusto, carne e verdure, carne e riso, riso pesce e verdure, anche di tipo biologico, in commercio si possono trovare, da utilizzare in supporto a terapie mediche, anche ottimi farmaci veterinari utili per l’alimentazione degli animali domestici, che può essere integrata con integratori che aiutano a rigenerare la cartilagine, favorendo la condrogenesi. In caso di problemi di diarrea in cani e gatti è possibile ricorrere a mangimi complementari volti a compattare le feci dell’animale, ristabilendo il corretto funzionamento della flora batterica intestinale. Tra gli altri integratori è possibile trovare anche prodotti che prevengono l’osteoartrosi o altri che ripristinano i corretti livelli di vitamina K, nel caso di alterazioni nella coagulazione del sangue. Molto apprezzati da cani e gatti anche gli specifici biscotti ricchi di vitamine, da dare lontano dai pasti principali.
La quantità di accessori per i nostri animali domestici è davvero enorme. Dai collari con medaglietta o campanellino, anche con funzione antiparassitaria, agli snack a forma di osso o di mini prosciutto, utili soprattutto per le arcate dentarie degli animali, il collare medico in plastica, che serve ad impedire che l’animale vada a mordere o leccare una ferita, come ad esempio nei giorni successivi alla castrazione, in quanto possono rischiare di togliersi i punti e farsi molto male. Stesso discorso vale per la moltitudine di prodotti necessari all’igiene quotidiana, come le salviette umidificate profumate, e settimanale con gli shampoo e i bagnoschiuma studiati e realizzati appositamente per la pulizia dei nostri piccoli amici.

Alitosi del Cane, cos’è e come curarla

Come sconfiggere l'alitosi del cane

E’ sempre più frequente al giorno d’oggi trovare famiglie che decidono di accudire in casa un animale domestico; che si tratti di cani, gatti, pesciolini o altri, la scelta di ospitare un animale e quindi una forma di vita esattamente al pari di una persona, deve essere fatta con consapevolezza e serietà.

A differenza dell’uomo, l’animale domestico non è in grado di manifestare stati di malessere attraverso la parola.
Spesso quindi, il suo organismo si trova a mandare dei segnali verso l’esterno, come dei campanelli d’allarme che devono essere colti dal padrone così da poter essere compresi e curati.

Per il migliore amico dell’uomo, il cane, spesso il problema dell’alitosi non va sottovalutato. Esistono oggi tantissimi prodotti che mirano a sconfiggere questa problematica: prodotti per l’igiene orale, barrette e stick aromatici, ma si trovano anche facilmente dei rimedi semplici da fare in casa. 


Una tra le cause principali di questo problema risiede nei batteri che si annidano e proliferano sulla lingua, tra i denti e sulle gengive.
Questi batteri che sono presenti normalmente nella bocca dei nostri animali vanno a reagire con le parti più proteiche del cibo rilasciando così nel cavo orale dei composti a base di zolfo.

Sono proprio questi composti a base di zolfo i colpevoli dello sgradevole odore riscontrabile a volte nei nostri amici a 4 zampe. E’ inoltre importante ricordare che una cattiva igiene orale potrebbe portare ad uno stato di infiammazione cronica delle gengive (gengivite) e dei tessuti che sostengono i denti (parodontite).

Una scarsa igiene nella bocca del nostro animale domestico potrebbe inoltre causare problemi molto più gravi e seri, ovviamente di più lunga risoluzione. Infatti, i batteri che costituiscono la placca dentale si possono diffondere in organi vitali attraverso il sangue causando così malattie e problematiche più serie.


Viste queste conseguenze risulta chiaro che è sicuramente molto importante preoccuparsi per tempo ed interessarsi alla prevenzione così da evitare che i batteri proliferino.
Infatti, un problema che all’inizio potrebbe dimostrarsi di facile risoluzione come quello dell’alitosi canina, se trascurato, potrebbe avere serie ripercussioni sul nostro cane, in rari casi compromettendo anche la sua corretta alimentazione.

Alla luce di quanto detto è molto importante non affrontare il problema tentando di risolverlo superficialmente; è importante considerare l’alito cattivo del nostro animale come un campanello d’allarme ed un’opportunità per poter tutelare la salute del nostro cane.

Accorgimenti per eliminare l'Alitosi Canina

Ecco alcuni consigli che ci suggeriscono i veterinari

 

  1.  Abituare sin da piccoli i nostri a cani a farsi mettere le mani nella bocca. Così facendo potremo abituarlo ed agevolarci notevolmente il compito durante l’intera vita del nostro compagno;
  2. Tenere la bocca pulita al nostro cane servendoci di quei materiali che il nostro animale ci permette di utilizzare senza stressarlo troppo;
  3. Se il vostro cane accetta mal volentieri lo spazzolamento dei denti esistono altri mezzi alternativi allo stesso modo efficaci, come: l’uso di cibo secco, l’uso di un giochino che stimoli la corretta masticazione e funga da filo interdentale, l’utilizzo di integratori alimentari che oltre ad essere efficaci contro l’alitosi vadano ad agire sulla placca e il tartaro.

Esistono ugualmente dei rimedi che possono essere realizzati facilmente in ogni abitazione. Uno di questi consiste nell’aggiungere una quantità di prezzemolo precedentemente sminuzzato insieme a delle carote anch’esse tritate finemente all’interno del normale cibo che viene quotidianamente servito ai nostri amici. 

E’ interessante sapere che alcuni esperti hanno portato avanti un esperimento in proposito; tale studio sostiene che aggiungere costantemente alla dieta del nostro amico un’alga bruna dell’Oceano Atlantico può limitare notevolmente l’adesione della placca batterica ai denti diminuendo così i componenti solforosi che causano l’
alitosi del cane.

Non dimentichiamo mai che la salute dei nostri animali deve essere monitorata costantemente sin dall’età più tenera così da poter essere immediatamente informati relativamente a sintomi o problematiche e poterli curare sin da subito. E’ inoltre fondamentale agire con opere di prevenzione ed essere estremamente attenti nel momento dell’acquisto di prodotti o simil-medicinali per i nostri amici.

La scheda di allenamento per il bodybuilding

www.bodybuilding-natural.com

Troppo spesso, si associa la scheda ad un unico obbiettivo: la massa. Parlare di schede di allenamento volte esclusivamente all’aumento della massa è fondamentalmente sbagliato. Gli obiettivi di una buona scheda e di un buon allenamento sono volti ad allenare specifici aspetti della forza muscolare, quindi saranno diverse le metodologie, le tecniche, i volumi e le intensità a seconda che si voglia ricercare ipertrofia, forza massimale o veloce.

Una volta scelto l’obiettivo, si potrà passare alla scelta della frequenza, vale sempre la stessa regola, ovvero che a seconda dell’aspetto che si intende allenare sarà necessario scegliere la frequenza degli allenamenti. Se l’obiettivo sarà ottenere un aumento di massa, aumentando il volume degli allenamenti, sarà preferibile optare per allenamenti in mono frequenza periodizzati su 3-4 cicli settimanali. Se invece l’obiettivo sarà la forza massima, sarà più adatta la scelta della multifrequenza.

La parte centrale dell’allenamento del bodybuilding comprende una serie di esercizi svolti in successione mirati ad allenare le fasce muscolari. In poche parole si programmano le zone ed i gruppi muscolari da allenare e si eseguono da 1 a 4 esercizi specifici per quel gruppo muscolare, in fine si passa al gruppo muscolare successivo.

www.bodybuilding-natural.com20

Per maggiori dettagli vista www.bodybuilding-natural.com

La scelta delle aree muscolari da allenare deve essere fatta con criterio e non random, ci deve essere una logica tecnica. I professionisti di questa disciplina tengono a mente fondamentalmente 3 principi:

  1. Principio centrifugo che consiste dal partire dalle aree muscolare centrali fino a quelle estreme;
  2. Dalle Aree muscolari grandi alle aree muscolari piccole: dorso e dopo bicipiti o tricipiti ad esempio, petto e dopo spalle e tricipiti o bicipiti, quadricipiti e poi femorali e polpacci;
  3. Priorità muscolare, che consiste nell’allenare ad inizio settimana i muscoli carenti e mai al termine della settimana con energie minori.

Tendenzialmente ogni esercizio deve sempre avere da un minimo di 2 serie ad un massimo di 5 serie, le quali a loro volta devono avere un numero di ripetizioni che dipendono strettamente dall’obiettivo della fascia muscolare da allenare.

Sempre più spesso molti sportivi dopo essersi allenati, per svariati motivi, scappano dalla palestra senza effettuare l’importante fase di decompressione. Al termine dell’allenamento invece è importantissimo eseguire 15 minuti di stretching per evitare contratture muscolari, lo stretching è volto a proteggere l’attività fisica dello sportivo, prevenendo malanni muscolari e articolari.

Usciti dallo spogliatoio è consigliato integrare l’allenamento con bevande contenenti energetiche e proteine che avvantaggiano la costruzione dei tessuti muscolari.

Dopo un duro allenamento un buon pasto completo di proteine, carboidrati e grassi, è obbligatorio, non importa in quale fase della preparazione ci si trovi, dopo l’allenamento è necessario nutrire il fisico sia per la massa muscolare che per la definizione muscolare. Il consiglio rimane sempre quello di adottare le strategie di allenamento del Natural Body Building e quindi di allenarsi sempre in modo intelligente e mirato, non esiste modo migliore per ottenere risultati concreti.

Troverai altri interessanti articoli visitando www.bodybuilding-natural.com

 

 

 

Noleggio coperture eventi: a chi rivolgersi?

Noleggio coperture

Organizzazione di eventi: che stress

Prendere l’appalto per l’organizzazione di un evento più o meno grande come un matrimonio o una festa di paese è una grande responsabilità, ci sono ditte che si occupano di questo settore da anni e quindi sanno ormai molto bene come muoversi ma per chi sta muovendo i primi passi in questo campo è bene seguire delle direttive e valutare con attenzione i fornitori per evitare spese eccessive ,materiali non adatti per stile o colori o non solidi e resistenti.

Come muoversi per organizzare un evento

Ovviamente la prima cosa da fare per organizzare bene un evento, specialmente se commissionato da un comune o da una Proloco, è quello di sbrigare in tempo e bene tutte le formalità burocratiche relative al posto, allo spazio da occupare al tempo in cui l’evento dovrà svolgersi. Fatto ciò non guasta anche dare un’occhiata alle previsioni del tempo per quel dato periodo, è vero che spesso sono approssimative e creano allarmismi inutili, però allo stesso tempo ci permettono di non essere del tutto impreparati a contrattempi che potrebbero essere spiacevoli se non tenuti in considerazione.

Fatte tutte queste cose si passa poi a delimitare lo spazio che l’evento dovrà occupare e quindi a decidere che genere di coperture e di aspetto l’evento dovrà avere, a seconda del tipo di evento da ospitare si deciderà se deve essere una copertura classica, moderna, informale, pratica, con aperture in vetro, ecc.

La scelta delle coperture per eventi

Questa è una delle scelte più importanti perché nello scegliere le coperture state scegliendo lo scheletro del vostro evento e sopratutto scegliete il tagli da dare a questo, se classico o meno per esempio, e in base a questo sceglierete poi catering, posti a sedere, musica , illuminazione, ecc per ottenere qualcosa di coerente.

La prima cosa da fare è richiedere dei preventivi anche via internet, per facilitare le cose e dare qualche consiglio ho analizzato alcuni siti di agenzie affermate nel settore.

Nosilence è un’agenzia molto affermata nel campo delle organizzazione eventi a Roma. Si occupa di noleggio e vendita strutture, arredamento, hostess e quant’altro occorre per fare in modo che il tuo evento sia unico e irripetibile.

Se sei alla ricerca di qiesto tipo di servizio, clicca qui per il noleggio e chiedi un preventivo per l’organizzazione del tuo evento.

Capodanno 2016 nella magica Roma

Capodanno Roma magica

Roma, capitale d’Italia, con un patrimonio culturale tra i più grandi del mondo è una meta meravigliosa dove passare il capodanno, grazie anche alle numerose iniziative che la città mette a disposizione per l’ultimo dell’anno.

Festeggiare il Capodanno a Roma nel 2016 vuol dire lasciarsi avvolgere dalla magia di una città così stupenda nella sua bellezza. 

Capodanno in villa o in un castello

Se il budget lo permette è possibile festeggiare il capodanno in una bellissima villa privata o in un castello rendendo il tutto un’esperienza magica e lussuosa, per l’ultima notte dell’anno.

Capodanno in un ristorante

Roma ha un’infinità di ristoranti che prepareranno menù esclusivi per Capodanno 2016. Se volete passare questo giorno in maniera romantica con la vostra metà o con i vostri amici, evitando la confusione delle strade, un ristorante è certo una scelta consigliata.

Capodanno in discoteca/disco-pub

Per i più giovani sicuramente la discoteca è il luogo ideale dove passare l’ultimo dell’anno. Serata a ritmo di musica condita con possibilità di buffet, che probabilmente molti locali serviranno per rendere più confortevole la serata.

Capodanno in teatro

Gli appassionati potranno avere a disposizione moltissimi spettacoli tra cui scegliere per passare un capodanno all’insegna dell’arte e dello spettacolo. La scelta sarà così ampia che verranno accontentate tutte le fasce d’età.

Capodanno in hotel

Molti hotel della capitale organizzeranno eventi per far passare ai propri avventori uno stupendo ultimo dell’anno. Cena esclusiva e cabaret per intrattenere fino al conto alla rovescia, per poi continuare la festa con musica e balli.

Capodanno in piazza

Ovviamente non può mancare il capodanno in piazza con gli eventi offerti dal comune di Roma. Concerti e rappresentazioni in molte strade e piazze di Roma, che culmineranno nei concerti di artisti famosi al Circo Massimo e ai Fori imperiali. A fare da contorno a tutto questo c’è il patrimonio culturale della capitale che offrirà uno spettacolo indimenticabile con i suoi monumenti, che illuminati dalle luminare delle feste, renderanno l’esperienza del Capodanno a Roma indimenticabile.

E’ possibile anche decidere di affittare un appartamento o una sala per poter passare il Capodanno con gli amici, avendo la possibilità di essere più elastici nell’organizzazione e nella scelta degli eventi da ammirare.

Scegliere Roma come meta del Capodanno è sicuramente una scelta azzeccata.

007 James Bond, un’icona del cinema

james-bond-007

I film di james bond, agente 007: una saga che ci accompagna da cinquanta anni.

James bond 007. Il creatore

Il personaggio di James Bond è una creazione dell’ inglese Ian Fleming.
La serie dei film di James Bond, di produzione anglo – statunitense, si ispira, infatti, ai romanzi dello scrittore anglosassone, che conobbe vera fama proprio grazie all’uscita nelle sale cinematografiche del primo film ufficiale di James Bond 007, ossia Licenza di uccidere, con Sean Connery.

james-bond-007
Agente 007. Il personaggio

James Bond 007 è, come noto, un agente segreto, in altre parole, una spia, al fedele servizio del governo britannico.
Il doppio zero che lo identifica è indice della licenza ad uccidere concessa al raffinato agente inglese.
Il personaggio è divenuto famosissimo grazie alla filmografia realizzata, a partire dagli anni 60, dalla EON Productions Ltd, nella quale Bond, particolarmente apprezzato dal gentil sesso, viene mandato in missione in posti meravigliosi, dove riesce a sfuggire e ad uccidere il cattivo di turno, conquistando la protagonista femminile. Il tutto bevendo cocktail al martini.

I film di 007 james bond.

la trama dei film di james bond.

La trama dei film di James Bond è, bene o male, sempre la medesima.
L’attenzione è focalizzata tutta sull’agente segreto che, in missione in luoghi lontani, viene catturato dal malvagio antagonista e, dopo diverse peripezie, riesce a ucciderlo e a conquistare la bella di turno.
Nei vari film varia, pero’ la percentuale di suspense, sentimentalismo ed avventura che condiscono la pellicole, grazie alle diverse sfumature che gli attori protagonisti riescono, di volta in volta, ad imprimere.

 I film 007. Le singole pellicole.

Gli agente 007 film sono sicuramente la saga piu’ longeva della storia del cinema.
La serie ufficiale, di produzione EON PRODUCTION, si compone di ben 23 film, a cui si affiancano le 3 pellicole di diversa produzione (cd. fuori serie).
La lista completa dei film dell’agente 007 comprende:

  1. Agente 007 – Licenza di uccidere.
    Ambientato in Giamaica, dove Bond, nel tentativo di indagare sulla morte di un collega, sventerà i piani criminali del Dottor No, volti a sabotare le missioni spaziali americane.
  2. Agente 007, dalla Russia con amore
    Bond e la Romanova a Venezia per proteggere il lektor, in grado di decifrare i crittorammi.
  3. Agente 007 – Missione Goldfinger.
    Bond, affrontara e sconfgge il ricchissimo Goldfinger, il cui obiettivo criminale è distruggere, con un ordigno nucleare, la riserva aurea statunitense a Fort Knox .
  4. Agente 007 – Thunderball: Operazione tuono
    Bond affronta e sconfigge il criminale della Spectre Emilio Largo.
  5. Agente 007 – Si vive solo due volte
    Bond, con l’aiuto dei servizi segreti nipponici, scongiura lo scoppio della guerra nucleare tra Russia e USA.
  6. Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà
    007 combatte contro il malvagio capo della Spectre Blofeld e sposa Tracy Di Vicenzo.
  7. Agente 007 – Una cascata di diamanti
    Bond è intento a vendicare la moglie morta per mano di Blofeld.
  8. Agente 007 – Vivi e lascia morire
    007 è inviato in missione a New York, per scoprire se dietro alla morte di tre agenti inglesi vi sia il dottor Kananga.
  9. Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro.
    007 combatte contro Pistola Scaramanga che vuole eliminarlo.
  10. La spia che mi amava
    007 deve scoprire il responsabile della scomparsa di 2 sommergibili nucleari, sovietico e britannico.
  11. Moonraker – Operazione spazio
    Bond indaga sulla sparizione dello Space Shuttle Moonraker, di proprietà del miliardario Hugo Drax, presidente di una potente industria aerospaziale.
  12. Solo per i tuoi occhi
    007 recupera e distrugge un pericoloso congegno per decifrare i codici di lancio dei missili nucleari alleati.
  13. Octopussy – Operazione piovra
    007 indaga sulla scomparsa del collega 009, ucciso mentre seguiva una pista su un traffico di gioielli falsi.
  14. 007 – Bersaglio mobile
    007 è in Siberia alla ricerca del corpo dell’agente 003 per recuperare un microchip.
  15. 007 – Zona pericolo
    Bond partecipa a un’operazione della Difesa inglese a Gibilterra, che si rivela una pericolosa trappola.
  16. 007 – Vendetta privata
    Bond affronterà mille pericoli mentre si trova al matrimonio dell’amico Leiter in Florida.
  17. GoldenEye
    Bond distrugge la base segreta russa gestita da Boris Grishenko.
  18. Il domani non muore mai
    Bond viene inviato in Afghanistan per neutralizzare una banda di commercianti d’armi.
  19. Il mondo non basta
    Bond incaricato di proteggere la figlia di King, Elektra, dal terrorista anarchico Renard, scopre il piano criminale dei due amanti .
  20. La morte può attendere
    007 è in missione nella Corea del Nord per bloccare il traffico di armi di Tan-Sun Moon, figlio del generale Moon.
  21. Casino Royale
    Bond si innamora di Vesper e decide di lasciare lo spionaggio. Dopo avere scoperto il tradimento della donna, che muore, 007 combatte contro Le Chiffre.
  22. Quantum of Solace
    Dall’Italia alla Bolivia, 007 contro Green e Medrano.
  23. Skyfall
    Bond è in Turchia per proteggere un hard disk contenente le identità degli agenti NATO infiltrati nelle maggiori organizzazioni terroristiche e criminali del mondo.
  24. Spectre
    007 in una missione che lo porta dal Messico a Roma, dove scopre l’esistenza della misteriosa organizzazione SPECTRE.

Le tre pellicole fuori serie sono, invece, Casino Royale (1954), James Bond 007 – Casino Royale (1967) e Mai dire mai , (1983).

I volti di james bond 007 nel tempo: gli attori

Nel corso degli anni e dei film, l’agente 007 non ha avuto sempre lo stesso volto. Sei sono stati gli attori a vestire i panni della raffinata spia anglosassone, ovvero:

  • Sean Connery -> l’attore scozzese è stato il primo a vestire i panni dell’affascinante spia. Compare, infatti, nelle pellicole 007 James Bond Licenza di Uccidere (1962), Dalla Russia con Amore (1963), Missione Goldfinger (1964), Operazione Tuono (1965), Si vive solo due volte (1967), Al servizio segreto di Sua maestà (1969).
  • George Lazenby-> l’ australiano presto’ il proprio volto a Bond in 3 degli 007 film, e, precisamente, in 007 James Bond Al servizio segreto di Sua Maestà (1969), Una cascata di diamanti (1971) e Vivi e lascia morire (1973).
  • Roger Moore -> l’attore londinese fu protagonista nei film 007 L’uomo dalla pistola d’oro (1974), La spia che mi amava (1977), Moonraker operazione spazio (1979), Solo per i tuoi occhi (1981), Octopussy (1983), Bersaglio Mobile (1985).
  • Timoty Dalton -> protagonista di solo due dei film james bond, ovvero Zona pericolo (1987) e Vendetta Privata (1989).
  • Pierce Brosnan -> interpretò gli James Bond film dal 1995 al 2002 nelle pellicole Golden eye (1995), Il domani non muore mai (1997), Il mondo non basta (1999), La morte puo’ attendere (2002);
  • Daniel Craig -> il James Bond in carica, protagonista degli James Bond film nelle pellicole prodotte dal 2006 al 2015, ovvero Casino Royale (2006), Quantum of Solace (2008), Sky fall (2012) e Spectre in uscita in Inghilterra il 26 ottobre 2015.

Fonte: 007 James Bond cinema.sky.it